loader

Caffè con la moka a regola d'arte: ecco  i 6 segreti

Posted by Emanuele Salvato on 22-gen-2018 22.04.11

Preparare il caffè con la moka rappresenta un rito fatto di precisi passaggi e comportamenti. Nonostante l'avanzare delle macchinette per caffè espresso, sempre più diffuse anche nelle abitazioni private e non solo nei bar, il fascino del caffè preparato con la caffettiera o moka resiste. I cultori di questa pratica non hanno dubbi: l'aroma del caffè fatto con la moka non ha pari ed è insostituibile.

caffèmoka.jpg

In apparenza può sembrare semplice realizzare un buon caffè con la moka, ma in realtà esistono una serie di accorgimenti dai quali non si può prescindere se si vuole fare un caffè coi fiocchi e a regola d'arte.

QUALITA' DELLA MISCELA. È estremamente importante la scelta delle materie prime: la miscela deve essere adatta per la moka e anche la qualità deve essere buona. Per questo è di fondamentale importanza  leggere sempre attentamente l'etichetta, che deve essere chiara, completa ed esaustiva. Inoltre, è di estrema importanza anche la conservazione del caffè dopo l'apertura della confezione. Una volta aperta, infatti è bene travasare il contenuto in un contenitore a chiusura ermetica che va tenuto rigorosamente al riparo dalla luce e, preferibilmente, in frigorifero. Se la confezione è ancora chiusa è importante riporla in un luogo fresco e asciutto. 

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA. Allo stesso modo è importante la qualità dell'acqua. L'eccessiva presenza di cloro o calcare può compromettere la qualità del caffè.Sempre relativamente all'acqua, non bisogna sottovalutare, nell'economi a della preparazione di un caffè di qualità, il livello all'interno della caldaia. A tal proposito esiste un preciso indicatore che determina il livello ottimale e, se non è presente, si può ottenere un buon risultato riempiendo la caldaia con acqua fredda fino al centro della valvola, senza superarla. In questo modo ogni tazza avrà la giusta quantità di acqua e caffè.

QUANTITA' DEL CAFFE'. E veniamo al caffè: se questo è contenuto in un sacchetto morbido è meglio farlo scendere a pioggia formando un cono con la punta più alta rispetto al bordo del filtro; livellarlo picchiettando il bordo della caffettiera. Se, invece, il caffè è in barattolo meglio utilizzare un cucchiaio per riempire il filtro, senza pressare.

ALTEZZA DELLA FIAMMA. Anche l'altezza della fiamma ha la sua bella importanza per la realizzazione di un buon caffè. È importante che la fiamma non superi mai la base della caffettiera. Il fuoco deve essere sempre costante, altrimenti si rischia di alterare il gusto del caffè.

Il fuoco va spento quando il caffè smette di uscire. Non fidarsi troppo di borbottii, ma controllare sempre alzando leggermente il coperchio della caffettiera.

MESCOLARLO NELLA MOKA. Forse non tutti sanno che prima di servire il caffè nella tazzina, è importante mescolarlo ancora nella moka con un cucchiaino. In questo modo sarà più omogeneo e si eviterà che in alcune tazzine vada la parte più densa e in altre quella più liquida. Mescolare il caffè ancora nella moka serve a omogeneizzare il liquido.

COME LAVARE LA MOKA. Da ultimo, una volta terminato il processo utile a preparare il caffè. è buona cosa lavare la moka a mano, e mai in lavastoviglie, utilizzando acqua bollente o poco detersivo e non profumato. Importante è pulire bene il filtro superiore e la guarnizione. Rimontare la moka soltanto dopo averla asciugata con cura.

 

Topics: caffè, moka, preparazione

Benvenuto su Cicalia.com 

il tuo Supermercato Online!


Approfondisci gli articoli sul nostro blog e quando sei pronto fai la spesa online. Inserisci i prodotti nel carrello e scegli dove vuoi riceverli: a tutto il resto pensiamo noi :-)


Perchè Cicalia:

  • È veloce (24/48 ore in tutta Italia);
  • Consegna con mezzi refrigerati;
  • Ordini quando vuoi, senza code!

Iscriviti alla nostra newsletter

Articoli recenti

Categorie e Argomenti

vedi tutti