loader

Benefici della pasta integrale: eccone 5 garantiti da un consumo regolare

Posted by Emanuele Salvato on 23-Jun-2017 11.45.57

Un numero sempre maggiore di persone sceglie la pasta integrale al posto della pasta bianca per la propria alimentazione. Una scelta, questa, dettata, soprattutto, dai numerosissimi benefici che un consumo di pasta integrale porta con sé. Oggi anche chi è abituato a fare la spesa on line non ha nessuna difficoltà a trovare la pasta integrale negli scaffali virtuali del supermercato. Per comprenderlo appieno, meglio fare un passo indietro e

partire dall'inizio.

pasta-integrale-2.png

Innanzitutto cos'è la pasta integrale? La differenza principale con la pasta bianca sta nel fatto che la farina di semola integrale con cui si fa la pasta non è ottenuta utilizzando i processi di raffinazione necessari per ottenere la farina bianca, sia tipo 0 che quella ancor più raffinata tipo 00. Si può dire che la farina integrale è più naturale, poiché mantiene intatte tutte le componenti del chicco di grano. Quest'operazione fa in modo che le proprietà nutritive di cui è naturalmente dotato il chicco di grano in natura - fra cui un migliore apporto di fibre, minerali e vitamine del gruppo B ed E - rimangono praticamente inalterate a beneficio di chi ne fa uso.

 {{cta('34fd9ebe-5a71-427c-91af-fa4f560bf7a9')}}

Ma vediamo più nel dettaglio quali sono i 5 principali benefici per la salute dell'uomo collegati a un consumo regolare di pasta integrale nell'alimentazione. Benefici che hanno portato medici e nutrizionisti a consigliare un sempre maggiore consumo di questo tipo di alimento, un tempo considerato più uno sfizio che una necessità.

 

  • Controllo del peso. Grazie alla ricchezza di fibre più voluminose rispetto a quelle contenute nella pasta 'tradizionale', quella integrale innesca processi digestivi più lenti, rallenta l'assorbimento dei carboidrati aumentando, così, il senso di sazietà e facendo in modo che chi ne fa uso abbia meno possibilità di aumentare di peso.

  • Riduzione rischio diabete. Sempre la presenza di fibre aiuta a ridurre fino al 30% il rischio di sviluppare il diabete. Questo processo virtuoso è possibile grazie a un minore assorbimento dei carboidrati che porta con sé, come conseguenza benefica, anche una riduzione della glicemia dopo i pasti.

  • Riduzione rischio tumori gastro-intestinali. Ma non è per niente da sottovalutare anche un altro aspetto collegato all'assunzione regolare di cibi integrali, pasta compresa, ovviamente. Recenti ricerche scientifiche, infatti, hanno dimostrato come un'alimentazione basata su questo tipo di cibi, meno raffinati e più naturali, riduce, fino al 40%, il rischio di ammalarsi di tumori del tratto gastro-intestinale e in particolare di neoplasie del colon e del retto. Ancora una volta la presenza di fibra unita a quella di vitamine e composti antiossidanti aiuta a mantenere in salute l'intestino. In particolare, sembra che gli alimenti integrali favoriscano la proliferazione di batteri benefici capaci di prendersi cura dell'intestino, proteggendolo e riducendone le infezioni, le coliti e le numerose infiammazioni che si sviluppano. Inoltre, la presenza di antiossidanti riduce i danni causati dai radicali liberi, causa d'invecchiamento precoce delle cellule. Infiammazioni e danni causati dai radicali liberi, cosiddetti danni 'ossidativi', sono collegati allo sviluppo di tumori.

  • Migliora la digestione. L'assunzione regolare di cibi integrali aiuta anche una regolare digestione. Manco a dirlo è sempre l'assunzione di fibra a favorire questo processo poiché risulta essere un buon nutrimento per i microorganismi della flora intestinale. La presenza di quest'ultimi migliora la funzionalità del tratto gastro intestinale favorendo, oltre che la digestione, come detto, anche la peristalsi intestinale e riducendo problemi fastidiosi quali stipsi e diverticolite.

  • Riduzione delle malattie cardio-vascolari. La lunga lista di effetti benefici prodotti dal consumo di alimenti integrali, come la pasta, prosegue e si concentra sul cuore. Anche in questo caso sono le evidenze scientifiche a dimostrare che chi fa uso di alimenti integrali 3 o più volte al giorno riduce del 20-30% la probabilità di imbattersi in patologie cardiache rispetto a chi, invece, non ne fa uso. A supportare questi effetti benefici sul cuore sono la fibra, ma anche beta-glucani e tocotrienolo, sostanze contenute nei cibi integrali capaci di diminuire la concentrazione di colesterolo nel sangue. Come noto un'elevata concentrazione di colesterolo nel sangue porta alla formazione di cumuli di grasso che occludono, lentamente, le arterie causando patologie quali infarti, angina pectoris e ictus. L'azione dei composti antiossidanti contenuti nel chicco integrale, come i polifenoli, aiutano a prevenire l'azione dei radicali liberi che innescano reazioni a catena capaci di condurre alla degradazione delle membrane e del Dna.

{{cta('34fd9ebe-5a71-427c-91af-fa4f560bf7a9')}}

Topics: pasta integrale, benefici,

Benvenuto su Cicalia.com 

il tuo Supermercato Online!


Approfondisci gli articoli sul nostro blog e quando sei pronto fai la spesa online. Inserisci i prodotti nel carrello e scegli dove vuoi riceverli: a tutto il resto pensiamo noi :-)


Perchè Cicalia:

  • È veloce (24/48 ore in tutta Italia);
  • Consegna con mezzi refrigerati;
  • Ordini quando vuoi, senza code!

Iscriviti alla nostra newsletter

Categorie e Argomenti

vedi tutti