loader

Latte senza lattosio contro le intolleranze

Posted by Emanuele Salvato on 18-mag-2018 19.27.34

Il latte è buono, il latte fa bene, il latte è un alimento completo. Eppure c'è chi il latte non può e non riesce a berlo perché intollerante, in particolare, a uno zucchero contenuto, il lattosio. L'intolleranza al lattosio si verifica quando nel nostro organismo manca l'enzima lattasi, che scioglie il lattosio. In caso di carenza o assenza totale di questo enzima, il lattosio non viene digerito e rimane nel lume intestinale dove viene fermentato dalla flora batterica intestinale. Ne derivano dolori addominali di tipo crampiforme, meteorismo, distensione addominale, digestione lenta, stanchezza, pesantezza di stomaco, senso di gonfiore gastrico e diarrea. La sintomatologia legata all'intolleranza la lattosio varia da persona a persona, e i sintomi sono diversamente acuti a seconda della carenza di lattasi.

senzalattosio

Inoltre, se il lattosio viene ingerito insieme a carboidrati, che aumentano la velocità di svuotamento gastrico, i sintomi sono più probabili e intensi, mentre se viene ingerito insieme a grassi, che riducono la capacità di svuotamento gastrico contrariamente ai carboidrati, i sintomi possono essere ridotti o assenti.

Dal punto di vista della diffusione geografica dell'intolleranza al lattosio, forse sorprenderà sapere che generalmente è ereditaria ed è  presente in più della metà della popolazione mondiale. Circa il 50% della popolazione italiana ne soffre, anche una parte di persone è asintomatica. L'incidenza a livello percentuale di intolleranza al lattosio varia a seconda delle zone. Ad esempio, negli Stati Uniti la carenza di lattasi colpisce il 22% della popolazione adulta, mentre in Europa la situazione è più eterogenea: nell'Europa meridionale presenta carenza di lattasi il 70% della popolazione, nell'Europa Centrale il 30%, mentre nell'Europa settentrionale questa percentuale si abbassa parecchio attestandosi sul 5%.

E' importante, dal punto di vista terapeutico, fare la diagnosi e verificare se si è intolleranti al lattosio attraverso appositi test. Questo per escludere dalla dieta in modo totale o parziale, a seconda della gravità, gli alimenti che contengono lattosio. A oggi, infatti, l'unica terapia è l'esclusione dalla dieta degli alimenti contenenti lattosio per un periodo variabile, di almeno 3-9 mesi. Dopo tale periodo si può reintrodurre nella dieta il lattosio, gradualmente. Se si è intolleranti in forma primaria i cibi con lattosio vanno esclusi definitivamente dalla dieta. Bisogna fare attenzione anche a quei cibi in cui il lattosio viene usato come addensante o conservante e anche molti farmaci contengono il lattosio come eccipiente.

In commercio, oggi, esistono latti privi di lattosio (delattosati) perché trattati dall'industria alimentare o arricchiti con un batterio che digerisce il lattosio, il lactobacillus acidophilus. Si trovano nei supermercati tradizionali e anche nei supermercati on line.

Il latte delattosato viene trattato con l’enzima “lattasi” che ha la funzione di scindere il lattosio in glucosio e galattosio. Contiene meno dello 0,1% di lattosio e risulta digeribile anche da parte dei soggetti che non sono in grado di produrre naturalmente la lattasi e che, di conseguenza, vanno incontro ai disturbi intestinali prima elencati.

Il latte delattosato mantiene invariate le preziose e fonda­ mentali proprietà nutrizionali del latte e la sua naturale bontà e permette quindi a chiunque, grazie alla sua elevata digeribilità, di non rinunciare al consumo di questo alimento adatto a tutte le fasce d’età.

Esiste un lungo elenco di Formaggi, per lo più stagionati, dove la presenza del lattosio di per sé è quasi del tutto se non addirittura assente, come pecorino, parmigiano, provolone, grana e altri formaggi stagionati. Durante la stagionatura il lattosio viene fermentato dai batteri lattici utilizzati per la preparazione del formaggio e trasformato in acido lattico. Accettarsi sempre del contenuto residuo di lattosio di questi formaggi.

Topics: latte, latte vegetale, senza lattosio

Benvenuto su Cicalia.com 

il tuo Supermercato Online!


Approfondisci gli articoli sul nostro blog e quando sei pronto fai la spesa online. Inserisci i prodotti nel carrello e scegli dove vuoi riceverli: a tutto il resto pensiamo noi :-)


Perchè Cicalia:

  • È veloce (24/48 ore in tutta Italia);
  • Consegna con mezzi refrigerati;
  • Ordini quando vuoi, senza code!

Iscriviti alla nostra newsletter

Articoli recenti

Categorie e Argomenti

vedi tutti