loader

Uova, 8 modi per cucinarle

Posted by Emanuele Salvato on 21-feb-2018 0.00.18

Le uova sono presenti come ingrediente in moltissimi alimenti: dalla pasta, ai dolci, passando per le creme (salate e dolci), le salse e moltissimi altri ancora. Ma le uova fanno pietanza anche da sé, come noto. Esistono diversi modi di cucinarle e ognuno ha il preciso compito di esaltare una caratteristica dell'uovo.

Ogni metodo di cottura dà risultati diversi. D'altra parte si tratta di un alimento molto consumato per le sue numerose proprietà, che abbiamo già visto. Si tratta di un alimento molto proteico in grado di contribuire in modo concreto al nostro fabbisogno calorico. Per cercare di fare il punto della situazione sulle modalità di cottura delle uova, abbiamo cercato di isolare le 8 cotture di base delle uova.

Uova-al-tegamino-725x545.jpg

AL TEGAMINO O A OCCHIO DI BUE. L'uovo è cotto in padella e risulta molto gustoso perché viene insaporito dalla frittura d'olio presente in modo lieve. Il suo aspetto è solido nell'albume e morbido nel tuorlo che resta scoperto e libero dall'albume. Per realizzarlo basta versare un cucchiaino di olio in una padella antiaderente e metterlo sul fuoco, quando sarà caldo a sufficienza rompere un uovo e riporlo nella padella. Allargare con un cucchiaio di legno l'albume per facilitarne la cottura. L'uovo al tegamino sarà pronto quando il bianco sarà ben rappreso e il tuorlo ancora morbido. Servire aggiungendo sale se piace.

Uova-alla-coque-725x545.jpg

ALLA COQUE. Utilizzando questo metodo di cottura i tuorli rimangono cremosi e tendenti al liquido, mentre gli albumi diventano sodi. Una perfetta cottura prevede che le uova siano inserite in acqua leggermente salata durante l'ebollizione e siano fatte cuocere per 3 minuti. Perché la cottura dell'uovo alla coque sia perfetta bisogna immergere le uova in acqua con delicatezza e fare bollire il tutto lentamente a fuoco lento, così da evitare che il guscio possa rompersi.

uova-sode-sgusciate.jpg

SODE. Le uova sode devono essere cotte molto bene e risultare solide sia nell'albume che nel tuorlo. Per essere cotte al punto giusto, le uova vanno inserite in acqua fredda e cotte a fuoco medio per circa 9 minuti da quando l'acqua inizia a bollire. Quando sono pronte vanno sgusciate, ma per farlo è necessario prima raffreddarle sotto l'acqua fredda e batterle delicatamente su un piano, o sul piatto, per generare qualche crepa nel guscio e facilitarne lo spellamento. L'alone grigio-verdastro che, a volte, si forma tra albume e guscio non è sintomo di poca freschezza ma una reazione chimica tra zolfo e ferro, generata da una cottura troppo prolungata.

uova-barzotte_309725696-810x540.jpg

BARZOTTE. Questo metodo di cottura permette di ottenere uovo con un albume solido e ben cotto e il tuorlo morbido ma men di quello delle uova alla coque. Per cuocerle, però si utilizza lo stesso metodo delle uova alla coque, solo che il tempo di cottura è di 6 minuti anziché 3.

Uova-strapazzate-1.jpg

STRAPAZZATE. Le uova strapazzate prevedono che l'albume e il tuorlo vengano mischiati nel corso della cottura. Un'operazione che permetterà di ottenere un prodotto finale dalla consistenza particolare e dal spore unico. Come farlo? Preparare l'uovo ben sbattuto con un pizzico di sale e di pepe. Scaldare un cucchiaino d'olio e una noce di burro in una padella antiaderente; una volta sciolto il burro e riscaldato l'olio, aggiungere l'uovo sbattuto e mescolarlo continuamente, a fuoco medio, con un cucchiaio di legno, fino a che non sarà tutto ben rappreso. Se lo si preferisce più morbido aggiungere un cucchiaio di acqua gassata.

uovo-marinato21.jpg

TUORLO MARINATO. Il metodo di cottura ideato dallo che stellato Carlo Cracco è quello più lungo. Per marinare 4 tuorli servono 200 grammi di sale e 200 grammi di zucchero bianco; si deve poi mescolare sale e zucchero, dividere a metà la mistura e porne una parte su una teglia. Adagiare i tuorli con delicatezza sul miscuglio di sale e zucchero e ricoprirli con il composto restante. Per un tuorlo marinato è necessario aspettare almeno 3-4 ore prima di liberarlo delicatamente dalla marinatura. Se invece si vuole ottenere una super marinatura e si ha tempo di aspettare è possibile lasciare marinare l'uovo per 15 giorni.

uovo-65-gradi-640x480.jpg

UOVA A 65°. Si tratta di un metodo di cottura che dona una consistenza particolare. Si riesce a raggiungere un grado di morbidezza unico, senza che l'l’albume arrivi a piena solidificazione. Si tratta del metodo di cottura più difficile da eseguire perché richiede strumenti particolari capaci di tenere la temperatura, come i forni a vapore. Si anche usare metodi più casalinghi ma bisogna fare una grande attenzione e, in ogni caso, serve un termometro da cucina. Mettere 3 litri d'acqua in una pentola grande e porre il coperchio fino a che l'acqua non arriva a 70°. Spegnere il fuoco, inserire il termometro, aspettare che la temperatura scenda a 65° e versare l'uovo in acqua. A 64,5° rimettere la pentola sul fuoco con fiamma al minimo. Cuocere ancora per un'ora tenendo sotto controllo la temperatura con il termometro, accendendo e spegnendo il fuoco quando si superano i 65° oppure quando si va sotto i 64°.

Come la maggior parte dei prodotti, anche le uova possono essere acquistate nei supermercati on line risparmiando tempo e senza rinunciare alla qualità e alla scelta.

Topics: uova

Benvenuto su Cicalia.com 

il tuo Supermercato Online!


Approfondisci gli articoli sul nostro blog e quando sei pronto fai la spesa online. Inserisci i prodotti nel carrello e scegli dove vuoi riceverli: a tutto il resto pensiamo noi :-)


Perchè Cicalia:

  • È veloce (24/48 ore in tutta Italia);
  • Consegna con mezzi refrigerati;
  • Ordini quando vuoi, senza code!

Iscriviti alla nostra newsletter

Articoli recenti

Categorie e Argomenti

vedi tutti